L’Austria impone la vaccinazione obbligatoria

austria

L’Austria introdurrà un lockdown completo di 10 giorni da lunedì nel tentativo di affrontare una nuova ondata di infezioni da Covid-19.

Il governo ha anche ordinato a tutta la popolazione di vaccinarsi dal 1 febbraio.

Venerdì, il cancelliere conservatore Alexander Schallenberg ha detto in una conferenza stampa che il lockdown completo della nazione sarebbe iniziato lunedì e sarebbe durato 10 giorni.

Ha dichiarato che le restrizioni potrebbero essere estese se i tassi di infezione non cominciassero a scendere, ma ha insistito che il lockdown non supererà i 20 giorni.


Le misure riguardano tutta la popolazione austriaca. Il governo ha già imposto un blocco parziale ai non vaccinati nel tentativo di ridurre i tassi di ospedalizzazione a fronte di un aumento dei casi di Covid-19.

L’annuncio di Schallenberg è arrivato dopo una riunione di nove governatori statali, due dei quali avevano già giurato di introdurre lunedì la chiusura totale nelle loro regioni, nella provincia occidentale del Tirolo.

Il cancelliere ha anche annunciato che la vaccinazione sarà obbligatoria dal 1° febbraio.

“Non siamo riusciti a convincere abbastanza persone a vaccinarsi. Per troppo tempo, io e altri abbiamo dato per scontato che si può convincere la gente a vaccinarsi”

ha aggiunto, dando la sua motivazione per l’obbligo.

Tradotto dall’inglese da Piero Cammerinesi per LiberoPensare

Fonte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT

Accedi al sito