La menzogna, il male primordiale

July 17, 2016-the Monastery of the Benedictines of Subiaco in the Lazio-Italy-Fresco from unidentified author depicting the devil who tries St. Benedict in the cave in the monastery of Subiaco

Eppure gli avvertimenti ci sono stati.
Le parole sono state pronunciate.
Profeti, saggi, iniziati, talvolta anche filosofi che hanno gettato uno sguardo dietro le quinte e ne hanno tratto le logiche conseguenze
Sì, non sono stati in pochi a cogliere i segni dei tempi, l’inevitabile percorso futuro…
Ma noi niente, abbiamo continuato a ballare sul Titanic mentre affondava.
Ci siamo stupiti di quanto stava accadendo un anno fa e ancora oggi non abbiamo capito, non vogliamo capire. Non vediamo l’ora che tutto torni come prima.
Ma le cose non stanno esattamente così; leggete queste parole di Rudolf Steiner che descrivono bene la situazione attuale:

Rudolf Steiner ad Adelheit Petersen 1914/15:

“Sì”, disse alla fine, “quando tutto quello”, indicò l’Ovest, “quando tutto quello un giorno sarà finito, allora tutto sarà così completamente diverso da come è stato fino ad ora che non mi capireste se volessi descrivervi come sarà.
Ma lo sperimenterete!
Quando sarà finita quella che viene chiamata guerra – sì, allora si vedrà il fallimento di tutto ciò che è convenzionale; e tutta l’imbiancatura che nasconde le condizioni di vita cadrà.
L’umanità è entrata in una fase del suo sviluppo dove il male e la menzogna devono diventare visibili!
È già tutto lì: il male, l’orrore, la menzogna, la decadenza – è tutto lì, ma è ancora imbiancato! E deve essere rivelato!
Si rivelerà nella vita delle persone, nei matrimoni, nelle famiglie, nelle amicizie e soprattutto nelle inimicizie – come nella vita delle nazioni e degli stati nel loro insieme!
Non ci saranno più freni in certe cose.
Solo gli uomini che sapranno distinguere l’essenziale dall’inessenziale, sia fuori che, soprattutto, dentro di sé, saranno in grado di sopportare tutto ciò che verrà senza esserne distrutti o riceverne danni interiori. Questo sarà molto difficile! Molto difficile”,ripetè, “richiede una pratica incessante e laboriosa.
Perché qui sta la più terribile tentazione!
L’umanità dovrà combattere la battaglia contro la menzogna – il male primordiale!”.

Piero Cammerinesi

* * *

Rudolf Steiner zu Adelheit Petersen 1914/15:
„Ja”, sagte er endlich, „wenn das dort”, er wies nach Westen, „wenn das dort einmal zu Ende sein wird, dann wird alles so völlig anders werden, als es bisher war, dass Sie mich nicht verstehen würden, wenn ich Ihnen sagen wollte, wie alles wird.
Aber Sie werden es erleben!
Wenn das vorüber sein wird, was man Krieg nennt — ja, dann wird es so sein, dass alles Konventionelle versagt; dass alle Tünche von den Lebensverhältnissen abfällt Die Menschheit ist in ein Stadium ihrer Entwicklung eingetreten, wo das Böse und die Lüge sichtbar werden müssen! Es ist alles schon da: das Böse, Grauenhafte, das Verlogene, der Verfall — es ist alles da, aber es ist noch übertüncht! Und es muss offenbar werden! Das wird sich in den Lebensverhältnissen des einzelnen zeigen in den Ehen, den Familien, den Freundschaften und vor allem in den Feindschaften — wie im Gesamtleben der Völker, der Staaten! Es wird für gewisse Dinge keine Hemmungen mehr geben. Durchstehen, ohne seelisch zugrunde zu gehen, ohne seelisch Schaden zu nehmen, werden alles das, was kommt, nur die Menschen, welche draußen und vor allem im eigenen Inneren das Wesentliche vom Unwesentlichen unterscheiden können! Das ist sehr schwer! Sehr schwer!” wiederholte er, „das erfordert unablässige, mühevolle Übung. Denn hier liegt die furchtbarste Verführung! Die Menschheit wird den Kampf gegen die Lüge zu führen haben — das Urböse!”

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT
en_US it_IT

Accedi al sito