La Lobby e la criminale arma del politically correct per imporre vaccini e non solo

Vaccino Provetta

La Lobby.

Come ben sapete spesso ho denunciato pubblicamente che OMS, ONU, FMI, UE, PD (USA), REP (USA), UNICEF, Amnesty International WB, WTO, BCE, Jp Morgan, finanza internazionale, case farmaceutiche, partiti italiani (PD, FI, + Europa, IV, LeU) ecc sono tutti imparentati strettamente tra loro in un fil rouge che li porta dritti al caso Epstein (e Bibbiano in Italia per non parlare dei casi taciuti a spese degli africani…).Quando Attalì, uno dei principali padri fondatori della Unione Europea Monetaria sentenziò “ma cosa credeva, la plebaglia europea: che l’euro l’avevamo creato per la loro felicità?” non mi stupii ed allo stesso modo consideravo scontato che Mario “Mani di forbice” Monti finisse all’OMS (Organizzazione Mondiale della…Sanità!). Voi mi direte: ma cosa c’entrava Monti con la sanità? Ecco dove sta il punto: finché questa gente che piazza Monti non avrà davvero paura continuerà ad elargire follia! Queste menti malate, che io chiamo “La Lobby”, avranno paura se e solo se la gente li avrà individuati (intanto fissate nella vostra testa quelle sigle). Avranno paura (e si ritireranno per un po’) quando sarà chiaro ad una larghissima parte della “plebaglia”, per dirla alla Attalì, che una bestia a più teste, con ai vertici dei deviati, aspira ad un unico progetto egemonico in primis finanziario ma successivamente di ingegneria sociale! A questa Lobby di “menti raffinatissime” (Cit. Falcone) sono collegate anche molte società criminali italiane (manovalanza), a volte, la Lobby, ha interessi ad invadere perfino il campo delle lobbies nazionali sostituendosi a loro.Chi crede che la vicenda vaccini, una delle più pericolose per il valore più profondo di Libertà, sia una tematica separata dalle altre quindi, non potrà pensare di ottenere risultati, ciò che esigono questi pagliacci, tutte le loro presunte aspirazioni vanno rigettate in blocco. Non si tratta quindi solo di Big Pharma e Bill Gates ma di qualcosa di molto più esteso e abissale! Il braccio politico di costoro è il “progressismo globale” che non è altro che l’aberrazione, ottenuta con la violenza, contro i partiti comunisti del passato (li hanno modificati in questo). I valori della piena occupazione, degli alti salari, dei diritti sociali (salute compresa), dello Stato sociale forte ed identitario sono stati sostituiti da quelli del politically correct globale: ambientalismo superficiale, femminismo retorico, lobby LGBT (capillarmente in ogni serie TV dedicata ai ragazzini), immigrazionismo funzionale alla Francia, anticlericalismo delle statue abbattute, New Age del business dei nuovi dèi, moneta unica da adorare, finanza e consumismo (del cervello cui abdicare). Avete notato come il giornalista del FQ Scanzi promuova una alleanza/fusione tra M5s, PD, sinistre ecc e non ha mai scritto, e ripeto mai, un articolo come questo? Perché in Italia tutte queste forze sono state canalizzate nel solco progressista anche grazie alla sua opera di manipolazione (e so che verrò massacrato per questa mia analisi, è il loro stile).Questo articolo non scende nel campo medico ha scopi diversi! Mira a fare luce! Ipotizzate se venisse condiviso molto, ponete alle 20.00 al TG nazionale, sapete in quanti aprirebbero gli occhi e quante “schiene dritte” (col cazzo!) del giornalismo, apparirebbero per quello che sono e cioè burattini di qualcuno intenti a demolire le resistenze nazionali per favorire il “mondo senza confini’ (anche quelle che di lobbies nefaste che ridurrei a pane e acqua ma soprattutto le sane Istituzioni!!!)?Non appena il “Villaggio Globale” si realizzasse, scommettiamo le imposizioni di Stato crescerebbero esponenzialmente? La nostra salute, la libertà di scelta in primis, sarebbe solo apparentemente garantita. Lo scopo di pezzi come questo (spero che altri spiriti liberi si uniscano e ne scrivano) è “giungere negli abissi, accendere la luce e vedere le loro facce”!Avete notato che dove il comunismo ha resistito a tinte nazionali o dove un paese, anche di destra, ha rifiutato di assoggettarsi al politically correct (Venezuela, Russia, Ungheria ecc) rigettando cioè l’“esportazione della democrazia” (Cit. Bush II°), “La Lobby” ha dispiegato ogni potere, ogni nefandezza (embarghi, assassini di figure politiche, colpi di stato a trazione clintoniana, guerra, giornalai con “schiena solo apparentemente dritta” a operare sputtanamenti) per, letteralmente, affamarlo, ammazzarlo? Avete mai sentito qualche giornalista radical chic denunciare questo? La Cina da quando si è inserita in orbita WTO (con grande esperienza nella compressione dei diritti, della privacy da far impallidire “la App Immuni e FB” e forte di un neoimperialismo in Africa) adesso è descritta con tinte più delicate o sbaglio? Dalla Cina è fuoriuscito il Covid-19 e da lì la guerra dei vaccini Gates vs Putin! Ovviamente per i giornalai “schiena dritta” europei il vaccino meno sperimentato e obbligatorio di Gates è buono e quello di Putin più sperimentato e volontario è cattivo/complottaro/sovranaro (termini idioti creati dalla stessa Lobby)!

Non vi è da stupirsi quindi che i media abbiano lavorato alacremente per sputtanare chi vuole la libertà di scelta in campo vaccinale! I media hanno un unico punto di riferimento ed è sempre “La Lobby”. La Lobby prima ha utilizzato le destre mondiali per abbattere il comunismo e imporre un capitalismo selvaggio a spese dei lavoratori e poi ha modificato il DNA delle sinistre per giungere all’ingegneria sociale mediante il progressismo global/radical chic: ormai quelli come Bill Gates posseggono denaro infinito, ciò cui aspirano ed aspireranno in futuro, è il potere comprimendo le libertà del 99% della popolazione e convincendola di dover vivere con poco rendendola così eternamente debole. Uno dei loro scopi sarà anche (vedrete) rendere i bambini cose dello Stato (cioè da espropriare ai genitori).La Lobby, che si rilassa ai piani alti tra pedofilia e magari rituali satanici, ci sta portando verso un mondo-formicaio in cui i cittadini sono privati di responsabilità e di un lavoro, indispensabile per formare e responsabilizzare l’essere umano a 360; sempre i cittadini finiscono controllati (vedasi droni) e/o giudicati (politically correct) al fine di bandire qualsiasi emozione ribelle e imprevedibile per natura: dalla scazzottata in discoteca tra ventenni che, per l’amor di Dio, non consiglio e nessuno, al litigio a voce alta con il marito, alla manifestazione di piazza contro le imposizioni sui vaccini o sui salari o su un’istruzione davvero libera dalla politica ecc.

La democrazia malata di conformismo politically correct.

La democrazia è malata profondamente e a livello mondiale, per questo chi denuncia la scelleratezza dell’obbligo vaccinale è destinato a non essere preso sul serio, perché il fenomeno “Lobby” è infinitamente ampio e non viene lasciato spazio al confronto paritario! E intanto dei nominati vengono puntualmente piazzati nei gangli delle principali potenze non elettive globaliste e più si sono distinti nel far il male dei cittadini (es. europei o africani) e più arrivano in alto: anche alla Presidenza di una Repubblica. Non ne troverete uno davvero dalla vostra parte. Anche l’ultima versione del M5s, precedentemente baluardo di alcune istanze, si è inserita, (in larga parte, ci sono eccezioni) in questo solco e chi cerca di evidenziare la scelleratezza di questa direzione, o si dice in disaccordo su una qualsivoglia tematica (Es. Barbara Lezzi) che non renda il MoVimento affine alle idee dei suoi “padroni”, viene attenzionato dai media, magari proprio sempre dalla signora Scanzi (https://voxnews.info/2020/08/12/lennesima-figuraccia-della-signora-scanzi-video/) che sta diventando sempre più l’alfiere del radical chic progressista di sistema (che è l’opposto della rivoluzione 5s). A tal fine, è stato creato un tipo di comunicazione che rende il politico VIP, trasformando le menti critiche (quelle che lo permettono) in tifosi, il lettore in un soggetto allineato, forse adulatore e indottrinato/tifoso, uno che non approfondisce i temi ma si lascia trasportare dalla narrazione dominante senza reagire, uno pronto a scrivere sui social all’interlocutore “complottista”. Ciò che prima facevano i trolls del PD adesso è appannaggio anche di quelle forze che promettevano di ribaltare La Lobby. Una vera infezione!Da notare che chi segue ciecamente “penne” di questo tipo, sta iniziando ad utilizzare le stesse armi conformiste del politically correct ivi compresa l’offesa ed il dileggio sui vaccini e non solo…ai posteri l’ardua sentenza.

Complottisti e coglionisti.

Uno degli scopi non dichiarati del politically correct è quindi il controllo totale della popolazione imponendo la paura come regola, quella di contraddire il pensiero dominante rispondendo a colpi di stigma. Vedete, lo stigma è una caratteristica (vera o presunta) che si appiccica addosso ad una persona o ad un gruppo di qualsiasi tipo (umano, politico, culturale ecc) che presenta degli attributi diversi, o idee differenti. Ciò lo pone in una posizione detta di “outgroup” cioè “fuori dal gruppo predominante” e, quindi, ciò lo rende vittima di pregiudizi, pre-giudicato. I gruppi, antropologicamente parlando, semplificano le infinite caratteristiche di una persona (o gruppo) per risparmiare energia, le riducono al minimo, ma se ciò viene esasperato volontariamente si può giungere allo stereotipo: Sei contro l’euro? Sei complottista. Sei contro i vaccini? Sei complottista. Sei dubbioso sull’origine del Covid-19? Sei complottista. Conformismo, controllo! Globale.

A proposito ma un complottista usa il cervello? Fa domande? Se sì allora non c’è dubbio alcuno che il contrario di complottista sia coglionista!

In altre parole interi gruppi di persone (e la stessa Democrazia) viene violentemente messa in pericolo, accusata e collocata sotto una luce infamante e calunniosa, una vera e propria strategia della tensione imperante e costante, dilagante.Tutto questo pregiudizio è l’anticamera del conformismo e delle fondamentali libertà civili; alcuni frutti di tutto ciò sono ad esempio il bullismo, il razzismo, l’antisemitismo. A tal proposito sono proprio coloro che spesso si riempiono la bocca (per dare aria) di questi termini, e di termini quali “memoria”, che si distinguono per questa ideologia reazionaria. Vorrei ricordare loro che, oltre alla memoria, serve anche tutto il resto del cervello, altrimenti si fa una brutta fine…..Il solo porsi delle domande, il senso critico stesso, la natura umana, sin dai suoi primi passi si chiede “perché”, è naturale, ed invece, la natura, diviene un reato da esporre al pubblico ludibrio, alla gogna, alla derisione, alla nuova “psicopolizia” (“1984” di Orwell). Tutti questi metodi sono ben conosciuti ed utilizzati da alcuni giornalisti che cercano costantemente di bollare, deridere, offendere e…semplificare (politica e comunicazione)!Di creare il politico VIP e contemporaneamente il nemico esterno (Palladineve della “Fattoria” sempre di Orwell), siccome “gli altri so ladroni, so Berlusconi, so Salvini” allora qualsiasi argomento o la religione (che non è il Vaticano), lo Stato sociale o la famiglia diventano degli stigma di cui vergognarsi secondo la neoreligione mediatica. Associano anche posizionii corrette per canalizzarle altrove. Alcuni miei lettori, anche settennali, cosa che nel mio piccolo mi riempie di gioia, mi hanno consigliato di evitare un articolo di questo tipo “Marco così presti il fianco”! Ti stigmatizzeranno! Tuttavia sono testardo e vado avanti inquadrando questo articolo nel solco del gesto inatteso, politicamente scorretto, fuori dalle righe (qualcosa che mi piacerebbe rimandasse a “D’Annunziana memoria”).

Avviandomi verso la conclusione, se un genitore non vuole vaccinare il proprio bambino ha diritto a questa scelta senza subire coercizione! Questa posizione non ha niente a che vedere con lo stigma del “complottista”, del “NO vax” perché chiede “libertà di scelta” non di vietare i vaccini.  Se temi che tuo figlio venga contagiato dal mio che vaccinato non è, vaccinalo! Se tuo figlio non lo vuoi vaccinare non vaccinarlo! Se avessimo Istituzioni serie la Corte Costituzionale interverrebbe per vietare la coercizione!!! Chi crede che una simile impostazione leda l’immunità di gregge (perché in rarissimi casi il vaccino non funziona) sbaglia, perché ciò non è verosimile se la maggior parte dei cittadini i figli li vaccina, altrimenti significa che il cittadino non sta percependo nessun pericolo! Vogliamo imporre un obbligo sul niente? Quindi se deve esserci un obbligo (lo sto proponendo non so se altri lo hanno già fatto prima) deve essere quello di un consulto (consultorio) con un medico, simile a quello operato sulle ragazze che vogliono abortire ed una campagna capillare di sensibilizzazione così la faccenda “gregge” si risolve a monte.

Giù le mani dai bambini.

Concludo chiedendo di nuovo massima attenzione su quelle leggi che cercano di equiparare il bambino all’adulto: conferire più diritti ai minorenni non deve equivalere ad esautorare i genitori (magari per imporgli obblighi, appunto, come quello vaccinale) per render i figli minorenni cosa dello Stato!

La Lobby ha ottenuto il peggio del capitalismo cioè la libertà selvaggia dei capitali a spese dei lavoratori e sta ottenendo il peggio del comunismo: il controllo cioè l’abolizione della Libertà al suo stato più “elementale” fermiamola.ps: i coglionisti reagiranno violentemente a questo articolo, mi chiederanno le prove (Epstein, peraltro puntualmente suicidato in carcere, per loro evidentemente è uno scherzo, come lo è il coinvolgimento di Clinton) ma, vedete, quando si aprono 50 porte e ogni volta dietro ogni porta c’è incredibilmente quello che ti aspettavi (proprio quello, anche nei dettagli) significa che qualcosa hai capito…e certe reazioni “scomposte”, eufemismo, ne sono la prova più evidente.

Marco Giannini

Fonte: https://infosannio.com/2020/08/16/la-lobby-e-la-criminale-arma-del-politically-correct-per-imporre-vaccini-e-non-solo/?fbclid=IwAR3PkAuBcwyzIqrFT5dvSrj–F_aGlxodYmoaU7H0nNuVxpbWDTJX2FIjNY

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT
en_US it_IT

Accedi al sito