I quattro cavalieri dell’Apocalisse e l’agenda globalista

Apocal

Deagel.com, un’agenzia di intelligence militare americana, ha rimosso dal proprio sito web il foglio elettronico con le previsioni per il 2025. Si trattava di un documento che prevedeva un depopolamento molto rilevante in particolare nei paesi occidentali.
La previsione era qui ma ora questo link rimanda solo alla home page.

Il foglio elettronico evidenziava un forte calo della popolazione mondiale per il 2025 ma con impatto molto differenziato nelle diverse aree geografiche. 


Nell’articolo, The Seven Seal Judgments in the Book of Revelation, abbiamo attirato l’attenzione (come segue) sull’etimologia della parola greca per ” arco” nel brano che descrive l’arrivo del cavaliere sul cavallo bianco:

I SigillI iniziali inviano, in successione, Quattro Cavalieri. Il primo introduce un cavaliere su un cavallo bianco che porta un “arco”:  “E vidi, ed ecco un cavallo bianco: e colui che lo cavalcava  aveva un arco; e gli fu data una corona: ed egli uscì  vincitore e per vincere». (Rivelazione 6:2) Praticamente tutte le traduzioni si riferiscono solo all’“arco”, ma dal greco  la parola nell’originale è toxon [Strong’s G5115], la traduzione dovrebbe essere “arco e frecce”. L’arciere nella guerra greca era sempre armato  con un arco e una serie di frecce, mai un arco da solo. Inoltre, il  I greci normalmente immergevano le loro frecce nel veleno per renderle più letali  sul campo di battaglia. La parola inglese “tossico” deriva direttamente dal  greco toxikon, freccia dalla punta avvelenata. 

Alcuni commentatori hanno dibattuto con il significato di “arco” in questo  passaggio poiché, di per sé, difficilmente si qualifica come arma. Comunque, il  contesto implica che tutti e quattro i cavalieri portino armi mortali. Questo  è il motivo per cui sono descritti come minacce mortali per l’umanità.  L’equivalente moderno della “freccia con la punta avvelenata”, suggeriremmo,  è un vaccino o una siringa con la punta avvelenata. Se prendiamo questa interpretazione, allora  è molto più facile capire come un leader mondiale possa usare un simile  dispositivo per intraprendere una campagna di conquista. Il “cavallo bianco”, d’altra parte, sembrerebbe simboleggiare intenzioni pacifiche. In questo modo,  almeno inizialmente, la sua micidiale opera non susciterà sospetti.  Va notato inoltre che ogni vaccino viene somministrato da una persona in  un camice o una toga bianca… Per la prima volta nella storia, Satana ha un possibilità di infliggere gravi danni fisici all’intera umanità.

Ora esamineremo più da vicino questo passaggio profetico facendo riferimento alle proiezioni sulla popolazione di Deagel di cui abbiamo discusso nel nostro ultimo articolo, Satan’s Work: The Planned Collapse of Christendom

Il foglio di calcolo di Deagel presentava una previsione della popolazione di ogni paese del mondo per l’anno 2025. In quel documento si cercava di mostrare che la drastica riduzione della popolazione prevista nel foglio di calcolo cadeva in modo sproporzionato – anzi, schiacciante – sui paesi con un’eredità cristiana.

Questo fa sorgere una domanda importante: se il programma di vaccinazione contro il Covid ha lo scopo di ottenere questa drastica riduzione, come prenderà di mira un gruppo di paesi lasciando il resto in gran parte inalterato?

La domanda a cui dobbiamo rispondere  

È stato suggerito che la risposta può dipendere dalla proporzione della popolazione di ciascun paese che accetta di essere inoculata. Pertanto, secondo questa ipotesi, i paesi target avrebbero un’elevata diffusione, mentre una percentuale significativa della popolazione dei paesi non target rimarrebbe non vaccinata. 

Leggi anche: DEPOPOLAMENTO MONDIALE IN 5 MOSSE. Dopo gli inutili lockdown Presto l’Italia in “Zona Viola”

Dato il potere dei media nei paesi target (per le tabelle A e B sotto) e l’uso intenso della propaganda sovversiva da parte dei rispettivi governi, potrebbe essere possibile ottenere questo risultato. Ma non è una spiegazione soddisfacente. Ci sono prove, ad esempio, che l’assorbimento fino ad oggi in molti paesi per i quali non è previsto lo spopolamento è alto quanto quello di molti paesi che lo sono.

I tre gruppi di Deagel

tabella A presenta i paesi nel gruppo target principale (“Cristianità”). È prevista una sbalorditiva riduzione della popolazione del 53 percento, circa 470 milioni. L’attuale diffusione del vaccino in questi paesi, nel complesso, è del 57 percento. Questo sembrerebbe supportare la spiegazione dell’”assorbimento”, ma dobbiamo guardare oltre.

Leggi anche: SUONA L’ULTIMA SVEGLIA. PIEDI PER TERRA E COMBATTI PER LA TUA LIBERTÀ

La tabella B mostra i paesi del secondo gruppo target, ovvero quelli che non hanno un’eredità cristiana ma che sono protagonisti nel campo dell’innovazione tecnologica: Giappone, Corea del Sud, Taiwan, Singapore e Israele. Al 22 percento, la riduzione della popolazione proposta per questi paesi non è così grave come quella del principale gruppo target, ma è comunque orribile. Al 40 percento, l’assorbimento del vaccino fino ad oggi per questo gruppo è anche significativamente inferiore a quello del principale gruppo target. Anche questo sembrerebbe supportare la spiegazione dell’”assorbimento”.

Leggi anche: L’OLOCAUSTO NON SAREBBE MAI AVVENUTO SENZA IL PIENO SUPPORTO DI MEDICI E INFERMIERI – LE…

Il secondo gruppo target comprende qualsiasi economia industriale avanzata che non sia già inclusa nel gruppo target principale. Il Nuovo Ordine Mondiale introdurrà rigidi controlli su tutta l’innovazione tecnologica, assicurando così che non vengano sviluppate armi o altri dispositivi che possano minacciare la morsa totalitaria che l’Elite intende imporre su tutta la terra.

“La quarta bestia è un quarto regno sulla terra, diverso da tutti i regni, che divorerà tutta la terra, la calpesterà e la frantumerà».  – Daniele 7:23

TABELLA A  
[Gruppo target principale (Cristianesimo)] 

Paese  Popolazione  come al 2019  [milioni]  Popolazione  previsione da  Deagel per il 2025  (come da previsione 2020)  Popolazione  ridotto da  percentuale  mostrato (% Assorbimento attuale di  Vaccino contro il covid  (popolazione)  al 1 agosto 2021 
Stati Uniti 332 99 70% 57%
Canada 37 26 30% 71%
Regno Unito 65 14 78% 69%
Germania 80 28 65% 61%
Francia 67 39 42% 62%
Italia 62 43 30% 64%
Spagna 50 27 46% 68%
Irlanda 5,2 1,3 75% 67%
Grecia 10,7 8,1 24% 55%
Portogallo 10,3 8,1 21% 69%
Danimarca 5,9 3,8 36% 73%
Svezia 10 7,2 28% 63%
Norvegia 5,5 3,8 31% 66%
Finlandia 5,6 5,3 5% 67%
Svizzera 8,4 5,3 37% 54%
Belgio 11 8,1 26% 69%
Bulgaria 7 6,1 13% 15%
Austria 8,9 6,2 30% 59%
Polonia 38 33 13% 48%
Ucraina 41 31 24% 8%
Australia 25 15 40% 33%
Nuova Zelanda 4,9 3,3 33% 22%
TOTALE  890,4campanello d’ 421,6 53% 57% La

tabella C dovrebbe essere un allarme per il mondo intero. La popolazione di questo gruppo è cinque volte quella della tabella A e della tabella B messe insieme e tuttavia si prevede che diminuirà di “solo” 73 milioni. Confronta questo con il calo previsto per gli altri gruppi: 515 milioni! Questa è una differenza di sette volte. Quindi, se il programma del vaccino contro il Covid è lo strumento pianificato per condurre il prossimo genocidio, allora avrà un impatto 35 volte più distruttivo sulla cristianità che sui paesi comunisti e sul blocco commerciale asiatico. Questa disparità sorprendente non può essere spiegata esclusivamente con riferimento all’assorbimento del vaccino.

TABELLA B  

[Deindustrializzazione] 

Paese  Popolazione del  come al 2019  [milioni]  Popolazione  previsioni di Deagel  per il 2025 [milioni] (come da previsione 2020)  Popolazione  ridotto da  percentuale  mostrato (% Assorbimento attuale di  Vaccino contro il covid  (popolazione)  al 1 agosto 2021 
Giappone 125 103 18% 39%
Corea del Sud 51 37 28% 38%
Singapore 6,2 5 19% 74%
Taiwan 23 18 22% 32%
Israele 8,7 4,0 54% 67%
TOTALE  213,9 167 22% 40%
La Cina comunista e la Belt and Road  La Belt and Road Initiative, conosciuta in cinese e precedentemente in inglese come  One Belt One Road, è una strategia di sviluppo delle infrastrutture globali adottata  dal governo cinese nel 2013 per investire in quasi 70 paesi e  organizzazioni internazionali. È considerata un fulcro di …leader cinese  La politica estera di Xi Jinping, che originariamente aveva annunciato la strategia come “Silk  Road Economic Belt” durante una visita ufficiale in Kazakistan nel settembre  2013.  “Belt” è l’abbreviazione di “Silk Road Economic Belt”, riferendosi alla proposta  di rotte terrestri per il trasporto su strada e su rotaia attraverso centrali senza sbocco sul mare lungo le famose rotte commerciali storiche delle regioni occidentali; mentre  “strada” è l’abbreviazione di “via della seta marittima del 21° secolo”, riferendosi alle  Rotte marittime indo-pacifiche attraverso il sud-est asiatico verso l’Asia meridionale, il Medio Oriente  e dell’Africa. Esempi di investimenti infrastrutturali della Belt and Road Initiative  includono porti, grattacieli, ferrovie, strade, aeroporti, dighe eferroviari  tunnel. – Wikipedia 

TABELLA C  

[Il gruppo ‘Belt & Road’]  

Paese  Popolazione del  come al 2019  [milioni]  Popolazione  previsioni di Deagel  per il 2025  (dal 2020)  Popolazione  cambiato da  percentuale  mostrato (% Assorbimento attuale di  Vaccino contro il covid  (popolazione)  al 1 agosto 2021 
Cina 1390 1358 2,3% 28%
Russia 146 141 3,4% 25%
India 1330 1341 +0,8% 26%
Indonesia 267 267 0,0% 17%
Brasile 211 211 0,0% 49%
Filippine 109 117 +7,3% 11%
Egitto 105 105 0,0% 4%
Bangladesh 162 178 +9,9% 5%
Turchia 82 71 13,4% 48%
Nigeria 214 187 12,6% 2%
Argentina 45 41 8,9% 55%
Pakistan 233 218 6,4% 13%
Thailandia 68 64 5,9% 18%
Kenya 53 50 5,7% 2%
Iran 84 81 3,6% 9%
Messico 128 124 3,1% 36%
Colombia 49 49 0,0% 33%
Vietnam 99 99 0,0% 6%
Venuezela 29 29 0,0% 10%
Malaysia 33 33 0,0% 43%
Cile 18 18 0,0% 72%
Sri Lanka 22 22 0,0% 45%
Perù 31 31 0,0% 24%
TOTALE  4908 4835 1,5% 24%

I paesi che non mostrano alcun cambiamento (o praticamente nessun cambiamento) nella popolazione tra il 2020 e il 2025 possono detenere la chiave. Abbiamo elencato nell’Appendice A tutti i paesi – 23 in totale – che (con una popolazione attuale di almeno un milione) non subiranno alcuna riduzione. Quando abbiamo controllato per vedere quali vaccini Covid sono approvati per l’uso in questi paesi, abbiamo scoperto che tutti tranne quattro hanno accesso a un vaccino che non è approvato per l’uso nei paesi elencati in una tabella A B.


Sebbene l’adozione del vaccino possa essere un fattore nello spiegare perché si prevede che alcuni paesi subiranno un grave declino della popolazione e altri no, il fattore principale, a nostro avviso, è la marca del vaccino utilizzato.  

Molti dei nostri lettori possono essere sorpresi di apprendere che 21 vaccini Covid sono stati approvati per uso generale – si veda l’Appendice B. Partiamo dal presupposto che a questi sia stato dato il via libera, formalmente o informalmente, dall’Organizzazione mondiale della sanità.

Tuttavia – ed è qui che l’argomento diventa molto sinistro – praticamente tutti i paesi previsti per una significativa riduzione della popolazione entro il 2025 sono limitati a solo quattro di questi 21 vaccini (vedi tabelle A.1 e B.1 sul retro). Li chiamiamo i “Big Four”: Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

Solo l’Ucraina, il Canada, il Giappone e Taiwan – dei paesi previsti per la riduzione della popolazione – hanno un’opzione al di fuori dei Big Four.

Belt and Road Initiative
TABELLA A.1 

Opzioni di vaccino per i paesi nella TABELLA A  

Nota: “Big Four” = Pfizer, Moderna, AstraZeneca e John & Johnson

Paese  Numero di  ‘I quattro grandi’  vaccini approvati Numero di altri  opzioni vaccinali  Popolazione  ridotto da  percentuale indicata (%
Stati Uniti 3 NESSUNA  70%
Canada 4 1 30%
Regno Unito 4 NESSUNA  78%
Germania 4 NESSUNA  65%
Francia 4 NESSUNA  42%
Italia 4 NESSUNA  30%
Spagna 4 NESSUNA  46%
Irlanda 4 NESSUNA  75%
Grecia 4 NESSUNA  24%
Portogallo 4 NESSUNA  21%
Danimarca 3 NESSUNA  36%
Svezia 4 NESSUNA  28%
Norvegia 3 NESSUNA  31%
Finlandia 4 NESSUNA  5%
Svizzera 3 NESSUNA  37%
Belgio 4 NESSUNA  26%
Bulgaria 4 NESSUNA  13%
Austria 4 NESSUNA  30%
Polonia 4 NESSUNA  13%
Ucraina 2 2 24%
Australia 2 NESSUNA  40%
Nuova Zelanda 2 NESSUNA  33%
TOTALE  53%

 

 

TABELLA B.1  

Opzioni di vaccino per i Paesi nella TABELLA B  

Nota: “Big Four” = Pfizer, Moderna, AstraZeneca e John & Johnson

Giappone 2 1 18%
Corea del Sud 4 NESSUNO  28%
Singapore 2 NESSUNO  19%
Taiwan 2 1 22%
Israele 2 NESSUNO  54%
TOTALE  22%

TABELLA C.1  

Opzioni di vaccino per i paesi della TABELLA C 

Nota: “Big Four” = Pfizer, Moderna, AstraZeneca e John & Johnson

Country  Number of  ‘I quattro grandi’  vaccini approvati  Numero di altri  opzioni vaccinali  Popolazione  cambiato da  percentuale indicata (%
Cina 0 6 2,3%
Russia 0 4 3,4%
India 2 3 +0,8%
Indonesia 3 2 0,0%
Brasile 3 4 0,0%
Filippine 4 4 +7,3%
Egitto 1 4 0,0%
Bangladesh 3 4 +9,9%
Turchia 1 2 13,4%
Nigeria 4 2 12,6%
Argentina 2 4 8,9%
Pakistan 2 4 6,4%
Thailandia 4 2 5,9%
Kenya 1 1 5,7%
Iran 1 4 3,6%
Messico 3 4 3,1%
Colombia 4 1 0,0%
Vietnam 4 2 0,0%
Venuezela 0 3 0,0%
Malesia 3 3 0,0%
Cile 3 2 0,0%
Sri Lanka 1 4 0,0%
Perù 2 1 0,0%
TOTALE  1,5%

 

La componente letale  

Alla luce dello scenario di Deagel e delle sue devastanti implicazioni per l’umanità, dobbiamo chiederci se i Big Four i vaccini contengono una componente letale che manca alle altre 17 opzioni? Sembra che sia così.

Uno scettico potrebbe obiettare che, se così fosse, gli obiettivi di riduzione della popolazione per l’Ucraina e il Canada (tabella A) o il Giappone e Taiwan (tabella B) non sarebbero realizzabili (dato che una buona parte della popolazione riceverebbe un varietà non letale). Si dà il caso che l’opzione vaccinale per il Canada, a parte i Big Four, sia Covishield, una formulazione AstraZeneca prodotta in India. Questa, a quanto pare, è anche l’unica opzione attualmente disponibile in Ucraina. L’opzione giapponese, Takeda, è in realtà una formulazione locale di Moderna, mentre l’opzione “estranea” a Taiwan (MVC Cov1901 prodotta da Medigen) è esclusiva di Taiwan. Nessun altro paese lo sta usando.

Quindi, dei 27 paesi nell’elenco di riduzione della popolazione (tabelle A e B), 23 sono limitati ai Big Four, mentre gli altri 4 hanno opzioni che sono illusorie, sospette o una copia di un vaccino Big Four.

Sebbene il marchio del vaccino sembrerebbe essere il fattore di distinzione chiave tra i due elenchi (tabella A + B rispetto alla tabella C), non dovremmo perdere di vista il ruolo che giocheranno i colpi di assorbimento o “richiamo”.

Il successo dell’applicazione di questo programma attraverso una coercizione infinita e la minaccia di isolamento imposto, quarantena, privazione sociale e perdita del lavoro sta consentendo alle autorità di alcuni paesi di raccomandare che i destinatari ricevano  più di due iniezioni di Covid.

Israele è appena diventato il primo paese in cui è richiesto un terzo vaccino  (o richiamo), in questo caso per le persone di età superiore ai 60 anni.

A meno che gli abitanti dei paesi elencati nelle tabelle A e B non si rendano conto che ora si trovano in una tirannia ospedaliera e che i loro stessi governi – che si sono impegnati a proteggerli – fanno parte di quella tirannia, saranno distrutti.

È davvero così semplice. I governanti delle tenebre di questo mondo, che sono guidati da Satana, sono sicuramente determinati a cogliere la loro opportunità e ad usare tutta la forza necessaria per portare a compimento il loro piano. Finora non hanno incontrato praticamente alcuna opposizione, soprattutto perché i cittadini delle nazioni interessate non hanno idea che malizia di questa portata sia diretta contro di loro.

I Big Four  

CONCLUSIONE  

In questo articolo affermiamo :

(a) che le proiezioni di Deagel hanno uno scopo militare strategico e dovrebbero essere prese sul serio;

(b) che la netta divisione tra la tabella A+B e la tabella C ha uno scopo militare strategico;

(c) che il programma mondiale di vaccinazione contro il Covid è una copertura per fornire un vaccino fatale o dannoso alla popolazione di un elenco selezionato di paesi (quelli nella tabella A+B);

(d) che i paesi della Tabella C diventeranno il nuovo asse dell’economia mondiale, incentrato sulla Belt & Road Initiative, in sviluppo da almeno 20 anni;

(e) che i vaccini prodotti dai Big Four sono particolarmente pericolosi e dovrebbero essere evitati. (Non stiamo suggerendo che gli altri 17 siano sicuri.)

Morti e lesioni da vaccino fino ad oggi  

Ci sono prove considerevoli che i vaccini dei Big Four stanno già causando gravi danni. Si stima che almeno 50.000 destinatari negli Stati Uniti siano morti entro poche settimane dalla somministrazione del vaccino e più di 600.000 siano stati feriti, molti dei quali gravemente. Quest’ultima cifra è quasi certamente una sottostima poiché non vengono segnalati moltissimi danni da vaccino.

Leggi anche: SFRUTTANDO IL GENOCIDIO – I NUOVI MILIARDARI

Esistono statistiche di morte e lesioni correlate al vaccino ugualmente allarmanti per il Regno Unito e l’Europa. Tutti questi paesi sono prigionieri dei Big Four. La situazione caotica all’ospedale universitario di Sligo – nel mese di agosto! – potrebbe essere un assaggio di ciò che verrà (vedi Appendice C.)

Ci si chiede se tassi di morte e infortuni simili vengono riportati nei paesi della Tabella C? Ne dubitiamo molto. Anche se le autorità di questi paesi non mantengono un database di tipo VAERS, ci si aspetterebbe di trovare resoconti personali strazianti online di danni da vaccino da parte di cittadini di questi paesi, simili a quelli segnalati dai cittadini feriti da vaccino nei paesi della Tabella A+B . Ma questo non sembra essere il caso. Se un gran numero di russi è stato ferito dallo Sputnik V, dovremmo averne sentito parlare ormai.

Leggi anche: GLI EUGENISTI CHE HANNO PIANIFICATO DI SPOPOLARE IL PIANETA. 1/2

Per coloro che non comprendono la profezia biblica, la possibilità che sia in corso un programma traumatico di genocidio di questo tipo è troppo difficile da accettare.

Per loro i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse sono, nel migliore dei casi, simboli religiosi interessanti.

Le lezioni della storia li hanno preparati solo a situazioni che implicano un conflitto diretto faccia a faccia, non un assalto mondiale invisibile in cui una parte mina e annienta segretamente l’altra. 

Non possiamo dire con certezza che il programma di vaccinazione contro il Covid introdurrà il cavaliere sul cavallo bianco. Forse lo farà. Molto dipende da come il mondo risponde alla spaventosa minaccia che ora deve affrontare. Se le masse continuano a credere a ogni bugia, a cercare la “normalità” a qualsiasi prezzo e a iniettare vaccini sperimentali nei loro corpi e in quelli dei loro figli, allora il caos sociale e una dittatura mondiale sono inevitabili.

________________________

Jeremy James 

Fonte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT

Accedi al sito