Grecia, in migliaia contro i vaccini, con il Cristo risorto

Screenshot 2021 07 17 At 09.56.20

Grandi raduni hanno avuto luogo nel centro di Atene, a Salonicco, Patrasso e Creta. Senza distanze e maschere, gridavano slogan contro la vaccinazione obbligatoria, i vaccini e la segregazione sociale.  

“Noi non facciamo il vaccino”, “prendete i vaccini e andate via da qui”, sono stati alcuni degli slogan uditi da alcuni dei manifestanti, mentre a un certo punto hanno gridato fuori dal Parlamento “dimettiti”, rivolgendosi al primo ministro. 

Infatti, a parte gli slogan contro i vaccini, i manifestanti hanno cantato l’inno nazionale, mentre altri cantavano “Cristo è risorto”. Allo stesso modo, a Salonicco hanno cantato “Makedonìa Xakoustì (Macedonia rinomata)”. 

 

Cittadini si riuniscono a piazza Syntagma contro la vaccinazione obbligatoria – KONTARINIS GIORGOS / EUROKINISSI

 

Cittadini si riuniscono a piazza Syntagma contro la vaccinazione obbligatoria – VASSILIS REBAPIS / EUROKINISSI

Tra le persone riunite, c’erano diversi manifestanti che hanno parlato contro il vaccino in generale e non solo contro le misure obbligatorie. 

I manifestanti hanno formalmente sollevato la questione della costituzionalità della vaccinazione obbligatoria e della libera scelta, nel loro appello. 

Vale la pena notare che nonostante l’aumento dei casi e dei rischi della variante Delta, i manifestanti erano accalcati e pochi di loro indossavano mascherine.
Le immagini sono eloquenti e scoraggianti.  

Cittadini si riuniscono a piazza Syntagma contro la vaccinazione obbligatoria – VASSILIS REBAPIS / EUROKINISSI
Manifestazione a piazza Omonia contro la vaccinazione obbligatoria – REMPAPIS VASSILIS / EUROKINISSI

 

Manifestazione a piazza Omonia contro la vaccinazione obbligatoria – REMPAPIS VASSILIS / EUROKINISSI  Lo striscione recita: “NO ALLA SEPARAZIONE, NO AL RICATTO, NO AL TERRORISMO”.

 

Manifestazione contro la vaccinazione obbligatoria a piazza Syntagma – KONTARINIS GIORGOS KONTARINIS / EUROKINISSI

La manifestazione è stata organizzata dal “Movimento Nuovamente Liberi” di Phaedon Vovolis, che, come si legge nel manifesto dell’appello, è “il professore militante di medicina” e “l’unico greco con aspirazioni politiche, che invita i greci a scendere in piazza contro questa giunta sanitaria imposta dal governo Mitsotakis”. 

Al contempo, un altro raduno ad Atene si è tenuto a piazza Omonia, ma anche in altre città come Salonicco e Patrasso vi sono state manifestazioni simili.  


Marcia contro le vaccinazioni a Salonicco 

Una marcia contro la vaccinazione ha avuto luogo mercoledì pomeriggio (14/07) nelle strade principali di Salonicco, come riporta ThessToday.gr. 

Centinaia di persone si sono riunite prima alla Torre Bianca per protestare contro la vaccinazione contro il coronavirus e le misure restrittive, tenendo in mano bandiere greche e gridando slogan come “il fascismo non passerà” e “abbasso la giunta Mitsotakis”. 

Da notare che le distanze necessarie non sono state osservate durante la marcia, e nessuno indossava una mascherina protettiva. 

 

Raduno e marcia a Patrasso 

 Una manifestazione di cittadini contro la vaccinazione obbligatoria per il coronavirus si è tenuta in Piazza Giorgiou a Patrasso. Secondo le informazioni di TheBest.gr, il raduno è stato particolarmente massiccio e più di 500-600 persone hanno partecipato. 

Al raduno hanno partecipato gli operatori sanitari di tutti e tre gli ospedali di Patrasso, così come alcune persone vaccinate che si oppongono però a rendere la vaccinazione obbligatoria e alla messa in congedo non retribuito dei loro colleghi. Tra i manifestanti, vi erano anche i negozianti della città. 

 

Manifestazione contro il vaccino obbligatorio a Patrasso – THEBEST.GR

 

Manifestazione contro il vaccino obbligatorio a Patrasso – THEBEST.GR

 

Manifestazione anche a Creta 

 

Manifestazione contro il vaccino obbligatorio a Creta – CRETALIVE.GR

Molte persone, come mostrano le foto di Cretalive.gr, hanno risposto all’appello online per una manifestazione contro le vaccinazioni in piazza Eleftherias a Heraklion, sull’isola di Creta. 

Vale la pena notare che le forze di polizia erano posizionate intorno alla piazza in modo da non dare nell’occhio. 

Tradotto dal greco da Alessandra Scarano per LiberoPensare

Fonte

 

 

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT
en_US it_IT

Accedi al sito