Grafene nelle vene

Nogeoingegneria Com Climate Change Geopolitica Grafene...

RINVENUTO GRAFENE NEL VACCINO ANTICOVID

“Grafene nelle vene” suona come il titolo di una macabra canzone heavy metal o di un film di Dario Argento, giusto per restare in tema, ma è la triste verità. Infatti da Bolzano imputano ai vaccini le causa di molti decessi.

Josef Unterholzner, capogruppo del Partito Enzian, nella Sala di Rappresentanza del Consiglio provinciale ha presentato uno studio realizzato in Germania da tre ricercatori che effettuarono autopsia a dieci persone decedute entro due settimane dalla seconda inoculazione. In sintesi cinque decessi su dieci sarebbero correlati al vaccino.

CONFERENZA STAMPA LUNEDÌ 20.09.2021 / CAUSA DI MORTE DOPO LA VACCINAZIONE COVID 19 /COMPONENTI NON DICHIARATI DEI VACCINI COVID 19 (pathologie-konferenz.de)

Analisi istologiche effettuate dai patologi Prof. Arne Burkhardt e Prof. Walter Lang, confermano la dichiarazione del Prof. Peter Schirmacher che su più di 40 pazienti deceduti da lui sottoposti ad autopsia, morti entro due settimane dalla vaccinazione, circa un terzo ha rapporto causale con la vaccinazione. Nella conferenza stampa è stato evidenziato l’esito del gruppo di ricerca del Prof. Werner Bergholz, corrispondente con quanto scoperto in Giappone e Stati Uniti, dove nel vaccino rinvennero componenti metallici non dichiarati. Il grafene ha peculiarità insolite, metalliche, infatti è materiale conduttore, pur essendo costituito da carbonio, che è un non metallo. 

In Giappone, in seguito a due decessi post inoculazione, la Procura dispose indagini, rilevando grafene nei vaccini, da ciò il sequestro di un milione e seicentomila dosi, prodotte in Spagna.

Moderna, il Giappone blocca fiale contaminate di vaccino – la Repubblica

Poi le interpretazioni degli sbufalatori, come David Puente, collaboratore di Enrico menzagna Mentana, entrambi un paio di volte colti con le mani nel sacco: divulgare falsità od inventarsene per smantellare solide verità:

No, i lotti Moderna in Giappone non contengono Grafene, era un semplice errore di imbottigliamento (bufale.net)

LA MENTE UMANA NON RIESCE A RECEPIRE LE DIMENSIONI DEL GRAFENE

Il grafene è costituito da uno strato monoatomico di atomi di carbonio, con spessore equivalente alle dimensioni di un solo atomo e resistenza teorica pari al diamante, ma flessibile come la plastica.

Grafene: le dimensioni che fanno la differenza – Il Superuovo

Dimensione di un atomo (chimica-online.it)

Si ricava in laboratorio da cristalli di grafite, trattati con soluzione fortemente acida a base di acido solforico e nitrico, ossidati ed esfoliati per ottenere cerchi di grafene che si presentano trasparenti, impalpabili. Pur essendo costituito da carbonio, dunque non metallo, è materiale conduttore che può acquisire caratteristiche magnetiche se trattato adeguatamente. Ogni materiale conduttore risuona ad una determinata frequenza: anche un chiodo di ferro ha una sua frequenza di risonanza. 

Grafene superconduttore: ecco il materiale più popolare nell’Industria Elettronica | Thermocert

Gli ultrasuoni sono onde acustiche (da non confondere con le onde elettromagnetiche, fonte di inquinamento elettromagnetico) il cantante spacca il bicchiere di cristallo colpendolo con onde acustiche per effetto della risonanza acustica. Per analogia, il chiodo, se fatto risonare ad una determinata frequenza, colpito da onde elettromagnetiche, aumenta di temperatura, scaldandosi. 

Se materiale conduttore, appunto come il grafene, viene colpito da onde elettromagnetiche, aumenta di temperatura, e se ubicato in una arteria scalda ciò che ha intorno, pertanto può creare un grumo, un agglomerato, che prima o poi rischia di occludere un capillare od un arteria di piccolo diametro, un po’ come residui sabbiosi presenti nell’acqua che occludono l’irrigatore da giardino.

Per dare un ordine della misura, un ago di grafene è misurabile con le nanotecnologie, 10 alla meno 9, ovvero un 100 millionesimo di millimetro. Un nanometro è pari a 0,000000001 metri. 

A detta dei suoi scopritori, Andrej Gejm e Konstantin Novoselov dell’Università di Manchester, nel 2010 premi Nobel per la fisica, un foglio di 1 metro quadro, spessore di un solo atomo, pesa circa 0,7 mg e può sorreggere il peso di un gatto. 

L’ Unione Europea inizia ad ammettere i rischi post vaccino di miocardite, infiammazione del muscolo cardiaco, e pericardite, infiammazione della membrana che avvolge il cuore. Pochi giorni addietro l’Ema (Agenzia Europea per i Medicinali)  ha presentato un rapporto sugli effetti collaterali non segnalati dalle case farmaceutiche. 

 

ARRESTO CARDIACO DEL CALCIATORE ERIKSEN: VERITA’ OCCULTATE E MENZOGNE DIVULGATE 

Il Dottor Piero Volpi, medico sociale dell’Inter, nonché ex calciatore del Como, il 18 Maggio, nel commentare lo scudetto vinto dai nerazzurri enfatizzava l’uso di tamponi e vaccino. Ma dopo l’arresto cardiaco, che ai primi di Giugno quasi costò la vita al calciatore danese Christian Eriksen, in diretta televisiva durante la sfida tra Danimarca e Finlandia, valevole per gli Europei 2020, tutti a smentire l’avvenuta vaccinazione. Con gli sbufalatori al solito impegnati ad occultare la verità. “Nihil novi sub sole” solean dire i latini. 

Eriksen era stato vaccinato per il covid, adesso l’Inter lo nega? | PianetaX – Quotidiano di informazione controcorrente (wordpress.com)

Arturo Vidal positivo al Covid. Aveva fatto il vaccino pochi giorni fa – ilGiornale.it

Arturo Vidal ha il Covid, ricoverato in Cile – La Gazzetta dello Sport

Un altro calciatore interista, il cileno Arturo Vidal, dopo esser stato vaccinato risultò positivo al Covid, un paio di settimane prima del malore di cui fu vittima Eriksen. Sarebbe curioso rivolgersi al Dott. Volpi chiedendogli se all’Inter avevano vaccinato tutti a parte Eriksen

Mauro Mauri

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT

Accedi al sito