Fare chiarezza per una vera scienza

Piano

All’inizio di quest’anno si è costituito intorno a Giulietto Chiesa – scomparso prematuramente appena poche settimane dopo – un gruppo di persone alla ricerca di punti di convergenza per affrontare quella che si stava profilando all’orizzonte come una vera e propria transizione globale di sistema.

È stato chiamato Centro di Gravità a significare la necessità di uscire dalla narrazione consueta della realtà per approdare ad una comprensione più ampia ed indipendente degli eventi che stanno segnando sempre più pesantemente i destini del mondo.

Come ho scritto in un precedente articolo, la nascita del CdG i primi di Febbraio ha voluto testimoniare la pervicace volontà di affrontare con consapevolezza e spirito critico questa ormai rapidissima transizione, indipendentemente dalle posizioni professionali e di pensiero dei suoi membri.

Pochi giorni dopo scoppiava la “bomba” del Covid-19.

A quel punto noi tutti – e non solo noi – ci rendemmo immediatamente conto che la situazione generale del nostro mondo stava rapidamente virando verso una fase potenzialmente non umana.

Il transumanesimo iniziava a mostrare la sua natura anti-umana.

Basti pensare all’uso improprio della scienza che ha trionfato in questi mesi, presentata dai media come dogma inconfutabile, tradendo con ciò ogni autentico spirito scientifico.
O alla sempre più pesante occupazione dell’ambito scientifico da parte della politica e della finanza con il conseguente abuso criminale della propaganda e con la limitazione dei diritti costituzionali.
La classica svendita delle libertà individuali a fronte della promessa di maggiore sicurezza, un paradigma che abbiamo visto replicarsi ripetutamente in questi anni, a partire dall’11 Settembre.

Tuttavia, nel corso degli ultimi mesi, di fronte al generale appiattimento in nome di una scienza al servizio della politica e del denaro si è levata la voce di un numero crescente di medici e scienziati liberi che hanno preso le distanze dalle “verità” sbandierate nei talk-show.
Costoro lo hanno fatto, purtroppo, spesso in modo individuale e sovente timidamente per paura di inevitabili ritorsioni.

Ma, grazie al coraggio di chi si è reso conto che l’approccio clinico al Covid-19 aveva grosse lacune – medici che hanno rischiato personalmente per salvare i propri pazienti, rifiutandosi di utilizzare terapie ormai rivelatesi inutili e dannose e optando per cure innovative – il panorama generale ha iniziato a trasformarsi.

Per questo motivo il CdG ha ritenuto necessario far sentire, forte e chiara, la propria voce con il Piano di Chiarezza Scientifica che mette oggi a disposizione di tutti, unendosi al coro di coloro – associazioni, organizzazioni, gruppi e singoli cittadini – che intendono realizzare un fronte comune contro le “verità ufficiali” oggi palesemente viziate da interessi di parte.

Chiarezza scientifica perché è fondamentale oggi più che mai fare chiarezza su quanto è avvenuto in questi mesi, su quanto avviene oggi e su come la Scienza – con la S maiuscola – può e deve contribuire alla risoluzione della crisi attuale.

Il Piano, che è stato già sottoscritto da due importanti Associazioni di medici – Medicina di Segnale e FIAMO, con oltre 1.000 professionisti associati – oltreché da altre personalità della scienza e della cultura, è un documento dinamico che intende seguire, passo dopo passo, l’evoluzione della situazione con dei regolari aggiornamenti ad opera di un gruppo di esperti indipendenti.

Tra i principali obiettivi del nostro lavoro ci sono:

1) il problema della libertà di scelta terapeutica

Il principio della libertà di scelta terapeutica, sancito dall’art. 32 della Costituzione, non è negoziabile e non può essere stralciato con il pretesto di stati di emergenza reali o fittizi.

2) la folle politica di distanziamento sociale nella scuola

Con le lezioni scolastiche che riprenderanno a settembre si sta pianificando un vero e proprio assalto all’umanità dei nostri figli. È assolutamente criminale il progetto di distanziamento sociale tra gli studenti o l’uso di mascherine in classe.

3) una visione più ampia dell’approccio terapeutico

Pochissima importanza è stata data dai media e dai cosiddetti “esperti” al potenziamento dell’immunità innata con la prevenzione grazie alla dieta e allo stile di vita ma anche ad integratori su cui esistono delle evidenze scientifiche. Senza citare l’importanza di un atteggiamento interiore improntato a calma e coraggio per difendersi dal bombardamento mediatico che ha imperversato in questi mesi.

La consapevolezza della dimensione spirituale dell’uomo è fondamentare per comprendere e affrontare il mondo attuale.

È necessaria, oggi più che mai, una nuova visione del futuro.
La dovremo elaborare tutti insieme per uscire da questa impasse globale in cui, se non agiamo, i destini dei popoli si decideranno sopra le nostre teste.

Clicca qui sotto per il Piano di Chiarezza Scientifica:

 

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Facebook
Pinterest
Twitter
Email
Telegram
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT

Accedi al sito