Colloqui di emergenza tra USA e Russia per evitare la guerra

1429455413 Rus

Con il timore di un peggioramento degli scontri in Ucraina orientale, diplomatici russi e americani hanno tenuto colloqui bilaterali non programmati nel tentativo di prevenire un conflitto totale, che Mosca ha avvertito potrebbe significare un disastro per la regione.
Il vice ministro degli Esteri russo Sergey Ryabkov ha detto ai giornalisti martedì che

“abbiamo avuto contatti con l’amministrazione americana sulla situazione nel Donbass, e abbiamo spiegato loro esaurientemente cosa sta succedendo”.

Ha aggiunto che la retorica occidentale sull’Ucraina ha un tono sempre più belligerante, e che

“Washington dovrebbe essere preoccupata per le conseguenze di questa politica coordinata”.

Il giorno prima, il portavoce del Dipartimento di Stato americano Ned Price ha avvertito di rapporti credibili di movimenti di truppe russe al confine con l’Ucraina, che alcuni a Kiev hanno sostenuto essere una preparazione ad una un’invasione. Ha aggiunto che Washington è “aperta all’impegno con Mosca” per prevenire una crisi e ha rilasciato un “invito alla Russia ad astenersi da azioni di escalation”.
Il Cremlino ha negato che i movimenti di truppe nella Russia occidentale siano una preparazione alla guerra, con l’addetto stampa Dmitry Peskov che ha detto che l’esercito “si muove all’interno della Russia in qualsiasi direzione si ritenga necessaria per garantire la sicurezza del nostro paese”. Ha aggiunto che i dispiegamenti sono nel contesto di “una maggiore attività delle forze armate dei paesi della NATO, altre associazioni, singoli paesi”.

Durante il fine settimana, il rappresentante dell’Ucraina nei colloqui sul futuro del Donbass ha detto che il blocco militare guidato dagli Stati Uniti si stava preparando per un potenziale conflitto con la Russia. “Un’esercitazione NATO su larga scala è iniziata, chiamata DefenderEurope 2021”, ha detto Aleksey Arestovich, aggiungendo che “questo si traduce fondamentalmente in Defend Europe”. L’inviato ha detto che le esercitazioni si concentreranno su aree “dalle acque del Baltico al Mar Nero, per dirla senza mezzi termini, per un confronto armato con la Russia”.


Come parte dei giochi di guerra, l’Europa dovrebbe vedere il più grande dispiegamento di forze statunitensi dall’inizio del 21° secolo. Circa 20.000 truppe americane parteciperanno, insieme a un contingente di 17.000 uomini degli stati membri della NATO e non membri come l’Ucraina.
Il blocco dice che le esercitazioni “forniscono un’opportunità per promuovere i benefici delle partnership della NATO per una maggiore sicurezza e stabilità”.

Una dichiarazione ufficiale per l’iniziativa su scala minore dell’anno scorso ha detto che avrebbe rafforzato

“la prontezza e la capacità dell’Alleanza di schierarsi e rispondere in modo decisivo contro qualsiasi avversario in un conflitto multinazionale, multi-dominio, ad alta intensità … eseguendo operazioni di combattimento di terra su larga scala contro un avversario quasi-pari in Europa”.

Fonte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

en_US
it_IT en_US

LOGIN