Dall’Angoscia del Cuore Moribondo (Arturo Onofri)

DallAngoscia del Cuore Moribondo Arturo Onofri

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Dall’angoscia del cuore moribondo,
ti sillabiamo l’umile preghiera
che tu voglia innalzarci dal profondo
l’anima che singhiozza prigioniera.

Come (son quarant’anni!) il bimbo biondo
ch’io fui, già ti pregò mattina e sera
per ringraziarti d’esser nato al mondo,
or t’aspettiamo in mezzo alla bufera.

Fa che noi, senza crollo, si persista
fra il dolore e la morte, nel volerti
scongiuratore d’ogni manìa trista.

E nel nostro incrollabile tormento,
schiuda il tuo fuoco, entro quest’ossa inerti,
la visïone del tuo nuovo avvento.

Arturo Onofri

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Share on facebook
Facebook
Share on pinterest
Pinterest
Share on twitter
Twitter
Share on email
Email
Share on telegram
Telegram
Share on whatsapp
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT
en_US it_IT

Accedi al sito