Covid e Karma

Spiritual Warefare 1500x900

È una battaglia spirituale. La maggior parte dei leader spirituali ci ha deluso.

Ammettiamolo: molti praticanti spirituali non hanno una grande strategia, per lo meno quando si tratta di combattere le prese di potere totalitarie.

Ho visto questo in piccolo e in grande da quando l’operazione COVID è partita all’inizio del 2020. Molti amici ricercatori spirituali sono stati “missing in action” [dispersi in battaglia], incapaci di affrontare “le vibrazioni” dei raduni di protesta.

Mi rendo conto che aumentare la loro frequenza in privato potrebbe cambiare le cose, ma molte persone (compresi i bambini) potrebbero morire prima che le buone vibrazioni facciano la differenza.

A livello di immagini, non dimenticherò facilmente di aver visto le foto di Sadhguru che frequenta il fondatore del World Economic Forum Klaus Schwab.

La situazione non era buona neanche prima.

La famiglia umana non era in giusta relazione con la natura, Dio, l’origine di tutto, il nostro sé superiore – come volete chiamarlo. Un debito karmico accumulato in decenni di imperialismo statunitense (e altri insulti alla decenza umana), che ha fatto germogliare terribili rampicanti dal terreno insanguinato di secoli di sfruttamento e genocidio inimmaginabili.

Ci illudiamo pigramente che l’era coloniale sia finita in qualche modo con l’impero britannico.

L’arco della storia della perpetua-guerra-delle banche centrali (di cui parla Catherine Austin Fitts) collega la fondazione delle compagnie britanniche e olandesi delle Indie Orientali quattro secoli fa con il momento in cui il primo attore della crisi si è accasciato a terra per le telecamere a Wuhan, in Cina.

Nel XX secolo abbiamo subito il doppio flagello del comunismo e del fascismo, e i regimi di Apartheid in Sudafrica e in Palestina, oltre 70 colpi di stato della CIA, e una nauseante ingiustizia ovunque. Quasi ogni conflitto armato è stato una guerra dei banchieri basata su un attacco false flag, e la maggior parte delle guerre civili sono state combattute da mercenari stranieri.

Caso emblematico: la Libia. O la Siria.

Mi chiedo se il conflitto in Ruanda non sia stato un test per qualche tecnologia della Voice of God [Voce di Dio], che sappiamo che esiste, in preparazione dell’apocalisse mondiale di zombie che il CDC finge di minimizzare.

Se sbirciamo dietro le quinte delle confessioni religiose dichiarate dalle persone, è probabile che scopriamo che la loro vera fedeltà è al culto dello scientismo per il quale la vera cattedrale è la sede aziendale. Le persone possono pregare, ma il centro commerciale riceve le loro genuflessioni più convincenti, sia che ci troviamo a Dallas, Roma o Dubai.


E ora il grande debito karmico deve essere pagato. E viene pagato, letteralmente, con il nostro sangue coagulato e, più recentemente, con il sangue dei nostri figli. Lord Baphomet sarà contento dell’installazione di defibrillatori nelle scuole elementari e del rilascio di nuovi diluenti del sangue per i bambini.

Molti impareranno ben presto il pieno significato del termine indiano “Kali Yuga” e la collana di teschi della Dea Kali, il suo calice di sangue e la sua spada scintillante.

Non commettete errori: il Nuovo Ordine Mondiale (NWO) viene imposto in circa 200 Paesi in questo momento da un’oligarchia corporativa i cui successi includono l’aver convinto la maggior parte della gente che il NWO era solo una teoria di complottisti. (Come no-vax, queste sono parole magiche).

“Due settimane per appiattire la curva” si è trasformato in un assalto a tutto campo alle leggi e alle costituzioni di ogni Paese, e specialmente alle nazioni del Commonwealth i cui diritti della proprietà privata e le tradizioni di common law sono inaccettabili sia per i valori comunitari che per gli obiettivi eugenetici (transumani) della classe predatrice.

I commentatori hanno (correttamente) descritto ciò che sta accadendo come una lotta tra il bene e il male, e persino come l’Apocalisse. Gli aderenti alle religioni abramitiche vedono questo come una lotta tra Dio (o Cristo) e Satana e stanno trovando le prove nei molti simboli satanici (come il 666) nei loghi e nelle pubblicazioni di varie istituzioni globaliste, da Google al CERN al brevetto di Microsoft per estrarre criptovalute dall’energia umana.

Il simbolismo satanico era presente ovunque nell’evento di sacrificio umano altrimenti noto come il concerto Astroworld di Travis Scott, così come era presente nell’inquietante cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra, e in quella del taglio del nastro per un tunnel europeo.

Il Papa stesso ha convocato una conferenza di transumanisti in Vaticano. (Promuove le iniezioni nonostante contengano cellule di feti abortiti). I leader della maggior parte delle fedi occidentali hanno baciato l’anello delle istituzioni globaliste, ergo vediamo parrocchiani non iniettati esclusi dalla partecipazione alle funzioni.

Ci sono eccezioni, naturalmente, che nella mia esperienza sono state marciare per le strade di Toronto con cristiani biblici (come i mennoniti) con i quali ho percepito un’improvvisa affinità.

Spostandoci a est, il karma è un tema centrale.

La sua asciutta interpretazione buddista zen ci servirà qui, in contrapposizione alle idee complicate, per esempio, del buddismo tibetano, che si concentra sui cicli di morte e rinascita, e incorpora divinità dalle pratiche sciamaniche precedenti.

Per i praticanti Zen, il karma è una legge precisa che corrisponde alla nozione della fisica secondo la quale ogni azione ha una reazione uguale e contraria. Anche se sfuggo alla punizione nelle istituzioni umane per qualche misfatto, qualsiasi danno che faccio ad un altro essere mi mette fuori armonia con l’ordine delle cose; interrompo un’omeostasi cosmica.

Se, per esempio, rubo senza essere arrestato, vengo punito comunque vivendo in un mondo dove si ruba – un mondo in cui “ho rubato”. E questo, da un punto di vista spirituale, è più pesante delle condanne giudiziarie.

Con una sufficiente evoluzione cosciente, noi umani non avremmo bisogno di leggi per determinare il comportamento, tanto meno di polizia per farle rispettare (Questo è quanto pensano gli anarchici seri). Invece, la nostra povertà spirituale, la nostra mancanza di consapevolezza, hanno portato a un infernale mondo del pifferaio magico dove i bambini contraggono la miocardite e i primi abitanti dell’Australia vengono trasportati in campi di sfollamento interni.

A meno che le persone non si ribellino (e presto!), vivremo tutti in una distopia controllata dall’IA, sorvegliati da milioni di telecamere di riconoscimento facciale collegate in rete con i satelliti e con algoritmi di punteggio di credito sociale. Finora alle nostre preoccupazioni il leader hanno fatto orecchi da mercante; non ci sarà deroga alla migliore natura dei cani robot o degli sciami di droni volanti.

Siamo chiari: non ci saranno esseri umani nel Nuovo Ordine Mondiale definitivo. Siamo destinati ad essere eliminati o dalle iniezioni, dalla fame o dal radicale accrescimento demografico.

Mi è stata ricordata di recente la scena della “pesatura del cuore” nel Libro dei Morti egiziano. Il re non può accedere ai regni celesti se il suo cuore non è più leggero di una piuma.

Gli ultimi 20 mesi hanno rivelato molto sul “peso del cuore” di molte guide spirituali. La maggior parte di loro si sono rivelati dei ciarlatani, così veloci ad impegnarsi nell’elusione dei problemi come qualsiasi sostenitore della tecnologia mRNA.

Mi sono accorto di questo per la prima volta quando mi sono imbattuto nei post sui social media di un insegnante di yoga con cui avevo fatto un workshop, che si era messo in mostra come un Karen mascherato del massimo livello, e un finto liberale americano, intrappolato nella falsa dicotomia senza uscita della politica di sinistra contro quella di destra. (Mi ha scomunicato su Facebook dopo che ho sconfessato l’ortodossia.

La più grande delusione l’ho avuta con uno studioso di sanscrito che ha tradotto alcuni importanti sutra e pubblicato quello che considero il libro più importante sulle tradizioni Tantra. Questo autore è un abile ricercatore oltre che un traduttore, e il suo insegnamento includeva interessanti mudra.

Non ho ancora finito il suo libro di riferimento sul Tantra, poiché ogni volta che leggo qualche pagina, passo il giorno successivo a contemplare le loro profonde implicazioni, che si allineano perfettamente con le intuizioni raccolte dal mio viaggio nel buddismo Zen e in altre direzioni, e specialmente con il mio lavoro con le piante allucinogene sciamaniche, su cui ho scritto un libro che ha vinto un premio nel 2018.

Questo serio studioso-praticante ha promosso pesantemente la narrazione ufficiale del COVID e della “vaccinazione” sui social media, e ha incoraggiato i suoi studenti a farsi il vaccino. Ha persino registrato un video per mettere in guardia la gente dalle pericolose teorie cospirative no-vax, in cui esortava i suoi seguaci a fidarsi di The Science.

Assistere a questo è stato semplicemente insopportabile per me. Come poteva, mi chiedevo, qualcuno che così chiaramente “capisce” la prospettiva non duale del misticismo orientale, innamorarsi così tanto di un cliché dello scientismo che sta danneggiando e uccidendo milioni di persone, mentre viene costruita una prigione digitale  intorno alla famiglia umana?

Secondo me, l’universo ci sta spingendo ad allontanarci da insegnanti superficiali, falsi guru e sciamani di plastica, e a rivolgerci invece verso l’interno di noi stessi per trovare la direzione.

Quando “ricostruiamo meglio” non costruiamo il metaverso o il paradigma anti-salute promosso da apparatchiks dello stato profondo come Elon Musk, Mark Zuckerberg e Bill Gates. È anche il momento di rompere con gli aggiratori spirituali che possono recitare il Sutra del diamante ignorando il gioiello dentro il proprio cuore.

Costruiamo qualcosa di nuovo e diverso, basato sul principio della compassione e dell’assistenza reciproca.

Forse non è niente di nuovo, ma invece profondamente antico. Terence McKenna l’ha chiamata la Rinascita Arcaica e io la considero un’intrigante profezia degli ultimi giorni.

Un cambiamento radicale in questa direzione potrebbe interrompere il piano globalista e ridurre il nostro fardello karmico in modo da lenire le nostre mancanze, magari accendendo un po’ di incenso, e non (per esempio) gettando i nostri figli su una pira.

L’amore e la verità vinceranno alla fine.

La nostra volontà di alzarci in difesa di ciò che è giusto e vero determinerà la lunghezza del nostro viaggio, che potrebbe finire domani se un numero sufficiente di noi smettesse di conformarsi.

Namaste a tutti. E a La’kesh! [saluto Maya che significa “unità” o “io sono te e tu sei me”]

Guy Crittenden

Tradotto dall’inglese da Piero Cammerinesi per LiberoPensare

Fonte

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo!

Facebook
Pinterest
Twitter
Email
Telegram
WhatsApp

Ti potrebbero interessare:

it_IT

Accedi al sito