Singulto al Mattino Dissolto (Massimo Scaligero)

Singulto al Mattino Dissolto Massimo Scaligero

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

 

Singulto al mattino dissolto.
Per inattesa venerazione,
disceso di me nel profondo,
assorbito nel fondamento,
l'essere alla quiete abbandono.

D'esistere ormai inconsapevole,
congedo il tramare del mondo:
come foglia che cada
lieve vagante, discendo
verso l'invisibile centro.

Dolce dimenticanza
d'ogni compunto anelare,
fiorisce inavvertita
l'assente contemplazione.

L'asceta è occhio che guarda,
senza sapere di sé.

Vacanza pura, specchio dell'immenso:
inesauribile
determinazione del nulla.

Massimo Scaligero

Vota questo articolo
(6 Voti)
Ultima modifica il Lunedì, 28 Agosto 2017 09:44
Singulto al Mattino Dissolto (Massimo Scaligero) - 4.0 out of 5 based on 6 votes

You have no rights to post comments

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piero Cammerinesi
Chi Sono 

About me

Privacy Policy

Multilanguage content

en ENGLISH    de DEUTSCH

(You need to be logged in to see part of the content of this website. Please Login to access Biblioteca)