Dall'Angoscia del Cuore Moribondo (Arturo Onofri)

DallAngoscia del Cuore Moribondo Arturo Onofri

________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________

Dall’angoscia del cuore moribondo,
ti sillabiamo l’umile preghiera
che tu voglia innalzarci dal profondo
l’anima che singhiozza prigioniera.

Come (son quarant’anni!) il bimbo biondo
ch’io fui, già ti pregò mattina e sera
per ringraziarti d’esser nato al mondo,
or t’aspettiamo in mezzo alla bufera.

Fa che noi, senza crollo, si persista
fra il dolore e la morte, nel volerti
scongiuratore d’ogni manìa trista.

E nel nostro incrollabile tormento,
schiuda il tuo fuoco, entro quest’ossa inerti,
la visïone del tuo nuovo avvento.

Arturo Onofri

Vota questo articolo
(2 Voti)
Ultima modifica il Martedì, 26 Giugno 2018 07:03
Dall'Angoscia del Cuore Moribondo (Arturo Onofri) - 3.0 out of 5 based on 2 votes

You have no rights to post comments

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piero Cammerinesi
Chi Sono 

About me

Privacy Policy

Multilanguage content

en ENGLISH    de DEUTSCH

(You need to be logged in to see part of the content of this website. Please Login to access Biblioteca)