ARTURO ONOFRI - SUONI DEL GRAAL (1932)

Suoni del Graal 0

La tenacia carnale si rallenta
nella preghiera, fino a intravederti
nella tua luce sovrumana, intenta
a sciogliermi dal fio dell'ossa inerti,
dove balena un lampo
d'essere in te, mio scampo.

Nulla più sazia questo atro digiuno
dell'anima, sgombrante ogni fantasma
che sembra vita in questo mondo bruno,
eccetto la tua gloria che riplasma
lo scheletro già morto
in altro me risorto.

È l'altro me che sorge dal futuro
come tua propria inunagine che viene
verso la morte mia, sciogliendo il duro
imprigionato ossame in ogni bene
di libertà celeste
pronta all'eterne feste.

 

ACCEDI O REGISTRATI PER CONTINUARE A LEGGERE LOGIN

Accedi o registrati - Sign In or Register
Avatar
AREA RISERVATA - la registrazione e' gratuita. MEMBERS AREA - registration is free.

Reset Password - Hai dimenticato il tuo nome utente? - Forgot username?

Username
Password
Remember me

Vota questo articolo
(1 Vota)
Ultima modifica il Domenica, 31 Marzo 2019 09:47
ARTURO ONOFRI - SUONI DEL GRAAL (1932) - 5.0 out of 5 based on 1 vote

You have no rights to post comments

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piero Cammerinesi
Chi Sono 

About me

Privacy Policy

Multilanguage content

en ENGLISH    de DEUTSCH

(You need to be logged in to see part of the content of this website. Please Login to access Biblioteca)