Gerusalemme tra Pace definitiva e Guerra continua

13 Dicembre 2017
Pubblicato in ARTICOLI

All’indomani dell’annuncio da parte di Trump di spostare l'ambasciata americana a Gerusalemme...111_trump.jpg

Judith von Halle - Interview von Michel Gastkemper

27 Aprile 2017

judith_von_halle.jpgDas Gespräch ist vorgesehen zur Veröffentlichung in der Zeitschrift Motief

La coerenza degli uomini extra-ordinari

17 Marzo 2017
Pubblicato in ARTICOLI

wesak 2000 unframed smooth 1Se guardo indietro al percorso della mia vita, mi si presenta prepotentemente la domanda che mi ha sempre accompagnato, fin da bambino: esistono uomini extra-ordinari

di Piero Cammerinesi

Vorgefasste Meinung und freies Denken - Ueberlegungen zu Judith von Halle

08 Novembre 2011
Pubblicato in ARTICOLI

JvH 2Unsere Wahrheit ist nicht ein bereits feststehendes Ziel, denn, wenn dieser Pfad richtig begriffen (und das bedeutet: geübt) wird, kann er niemals mit einer einmal gemachten Erfahrung gleichgesetzt werden; es ist immer ein Prozeß, eine fortwährende Erfahrung von Teilwahrheiten, die wir hinter uns lassen, sobald wir sie erreicht haben.

Altre Inquisizioni

30 Luglio 2014
Pubblicato in Liberopensare

spanish inquisitionDa giovane, la vicenda evangelica della condanna di Gesù Cristo da parte del Sinedrio e del popolo, mi sembrava qualcosa di irreale. Mi chiedevo come fosse stato possibile condannare a morte - anche se allora (e oggi...?) era normale - un Essere che predicava solo amore, che non incitava all’eversione politica, che faceva miracoli, fatti testimoniati da tante persone semplici e non prevenute.

Il Grande Inquisitore di Dostoevskij, contenuto ne I fratelli Karamazov, mi appariva come un’iperbole, una fantasia altamente improbabile. Un Cristo che ritorna sulla Terra e, invece di essere acclamato e venerato, viene condannato al rogo dall’Inquisitore. Colui che si pretende di amare più di ogni altra cosa si trasforma in un pericolo che merita di essere distrutto.

Poi, con il trascorrere degli anni, non ho più considerato fantasiosa ed improbabile né la vicenda evangelica, né la leggenda del grande russo.

Ho visto risorgere il Sinedrio e l’Inquisizione in ambiti che mai avrei creduto possibile.

Prima nei confronti dell’opera di Massimo Scaligero e, in questi ultimi anni, con la vicenda di Judith von Halle, ho visto il seme dell’avversione e dell’intolleranza sbocciare ed allignare rigoglioso tra le fila degli antroposofi. Anzi - in una sorta di legge del contrappasso - più è elevato il tema più è profondo il rancore che la diversità genera.

Ed oggi non v’è giorno in cui non si alzi tra noi un giudice, un custode, un inquisitore, a discettare, indagare, condannare le parole e i pensieri di altri. La vera interpretazione, l’unica possibile, è sempre la loro, mai la tua.

Ebbene, oggi queste persone - che tanto amano dedicarsi alle eresie degli altri e non alle proprie - non hanno, fortunatamente, il potere di danneggiare fisicamente chi la pensa in modo diverso (almeno in quest’ambito), tuttavia essi impersonano lo stesso impulso che, fino a pochi secoli fa, ha mandato al rogo migliaia di creature innocenti. 

Anche loro sono tornati.

Dobbiamo allora rispondere loro nello stesso modo in cui il Cristo ritornato reagisce alla condanna del vecchio Inquisitore nella bella pagina di Dostoevskij: un bacio silenzioso.

Piero Cammerinesi

* * *

“…domani stesso Tu vedrai questo docile gregge gettarsi al primo mio cenno ad attizzare i carboni ardenti del rogo sul quale Ti brucerò per essere venuto a disturbarci. Perché se qualcuno piú di tutti ha meritato il nostro rogo, sei Tu. Domani Ti arderò”.

F. M. Dostoevskij, I fratelli Karamazov

Massimo Scaligero e la legge dei 33 anni

26 Gennaio 2014
Pubblicato in ARTICOLI

Massimo foto bnEsattamente un anno fa, in occasione del 33mo anniversario - oggi, 26 Gennaio 2014, sono 34 anni - dalla scomparsa di Massimo Scaligero[1], una delle figure spirituali più elevate del secolo scorso, che ho avuto l’onore e il privilegio di seguire per diversi anni, buttai giù alcuni pensieri, sotto forma di lettera a lui indirizzata, che allora mi salirono a coscienza ma di cui all’epoca non compresi appieno tutte le implicazioni.

di Piero Cammerinesi

Judith von Halle e le attuali 'reincarnazioni' di Rudolf Steiner

19 Novembre 2013
Pubblicato in ARTICOLI

Rudolf Steiner colour

di Piero Cammerinesi

(dipinto di Peter Gospodinov, www.peter-gospodinov.com)

Da qualche tempo si presentano con sempre maggiore insistenza delle sedicenti reincarnazioni di Rudolf Steiner.

Pagina 1 di 3

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Piero Cammerinesi
Chi Sono 

About me

Privacy Policy

Multilanguage content

en ENGLISH    de DEUTSCH

(You need to be logged in to see part of the content of this website. Please Login to access Biblioteca)